Pages

08 maggio 2006

Per vivere

Oggi ho rassegnato le dimissioni dal FAI dove lavoravo da quattro anni e dove ho avuto modo di entusiasmarmi e arrabbiarmi in egual misura. Qui ho conosciuto persone speciali con le quali è nata un'amicizia profonda.
Ho lasciato un lavoro sicuro per trasformare una volta per tutte in professione la mia passione per il fumetto e la scrittura.
Ringrazio Cinzia, i nostri genitori e tutti gli amici che in questi giorni mi stanno sostenendo con messaggi d'incoraggiamento.
Da oggi mi rimbocco le maniche e scrivo. Per vivere.

26 commenti:

Bruno ha detto...

Almeno su questo blog, mi pregio di essere il primo ad auspicare per te un radioso futuro, corredato da un milione di in bocca al lupo e da una serie imprecisata di toccate su metalli pregiati e pregiate parti del corpo.
Benvenuto tra noi!
:-)))

fenicio ha detto...

oggi questa scelta ha il sapore un pò magico delle imprese donchisciottesche,e benchè sia più difficile sognare a pancia vuota,è più avvilente non sognare a pancia piena.
Credo che una scelta d'amore come la tua premi sul breve medioe lungo termine.

massimo

Ale ha detto...

hai tutta la mia stima per una scelta coraggiosa e difficile, ma forse anche meno difficile di stare in un posto che non ti soddisfava appieno. Ti meriti il massimo, quello per cui hai sempre lavorato, ti meriti i tuoi sogni e adesso te li vai a riprendere. Buon viaggio (e se il viaggio ti riporta a casa....meglio ancora!)

CompagnodiBanko?ex ha detto...

continuo con le mie frasi cinematografiche
... CHE LA FORZA SIA CON TE ...

p.s. la spada laser te l'hanno già consegnata?

Bruno Enna ha detto...

Come ho già avuto modo di dire, era ora! Per quanto mi riguarda, scegliere di fare un lavoro "insicuro" è stato come scegliere di non fumare: in tutti e due i casi, ci ho guadagnato in salute. Adesso pensa solo a scacciare lo stress iniziale (perché è quello, il vero nemico) e poi datti da fare. In bocca al lupo!

Bruno

smoky man ha detto...

semplicemente Grande Fab!!! (come ti ho detto al cell, ieri)

queste sono mosse che cmq si devono fare se uno ha il coraggio di capire (per davvero) che si vive una sola volta e che è meglio non avere rimpianti.

E poi Fab tu puoi contare sul talento che hai e sull'appoggio delle persone che ti vogliono bene e stimano (tra queste ho l'ardire di dire, amico mio, che ci sono anche io).

abbraccio fumoso

sm

Fabrizio ha detto...

Cari amici,
vi ringrazio tutti. Leggere il blog con i vostri commenti mi fa sentire bene, anche un po' orgoglioso della scelta fatta.
Crepi il lupo, e tocco tutti i metalli pregiati e no! Vorrei essere sempre meno donchisciottesco e una volta tanto mi piacerebbe scoprirmi lungimirante. Grazie per la stima, l'affetto e la spada laser.
E poi è verissimo, ci guadagno in salute. Ieri notte, per esempio, ho dormito bene per la prima volta da un po' di tempo a questa parte...
L'amicizia è una gran bella cosa, grazie davvero :)

Jo ha detto...

Fab, non mi sembra il caso di dirti se capisco le tue condizioni in questo momento.
Non so perché hai lasciato quel lavoro, ma rispetto la decisione coraggiosa.
Adesso viene il Bello, che significa anche accettare col sorriso le mazzate sui denti.
Hai tutto il mio appoggio morale. :)

emo ha detto...

@fabrizio> non immaginavo di tornare dalle tue parti e di avere notizie di una cosa tanto straordinaria.
Complimenti di cuore e un in bocca al lupo formato monumenta-macroscopico.
Ti ammiro e ti invidio in egual misura, ti meriti solo il meglio!

Fabrizio ha detto...

Per Jo:
grazie. Proprio stamattina ho ritirato una "panoramica" e i denti mi dicono che sono un po' mal ridotti ma pronti all'urto.
Poi il 6 giugno vado a farmi togliere i denti del giudizio, così la finisco anche con queste scelte di vita troppo razionali :)

Fabrizio ha detto...

Per Emo:
grazie davvero e crepi 'sto lupo!
Adesso, come dice il buon Bruno da Sassari, mi devo dar da fare (ancora di più).
Un abbraccio!

emo ha detto...

@fabri> Se segui il consiglio del Brunodasassari andrai lontano, non c'è dubbio alcuno!

f ha detto...

il blog è anche questo, solidarietà internazionale, scrivono persino da Sassari :)

emo ha detto...

@f> si fa quel che si può, in questi tempi globalizzati! :)

la tua vecchia prof.(di Filo) ha detto...

In bocca al lupo, Fabrizio!
Non ha molto senso dire che hai fatto la scelta giusta (giusta per che cosa?). Certamente hai scelto di lasciar volare libera la farfalla chiusa nel bozzolo del tuo cuore. Vai Fabrizio e che la gloria sia con te!(penso che Cinzia sia una donna eccezionale se ti ha sostenuto in questa decisione). ciao ciao

Fabrizio ha detto...

Grazie, Prof!
Che sorpresa il suo commento.
Già, Cinzia è così. Per fortuna :-)

Daniela (danimastri@yahoo.it) ha detto...

L'ho saputo oggi. E' stata la cosa più bella che ho sentito dall'inizio dell'anno!
Sapere che qualcuno si butta a capofitto seguendo le proprie passioni, le proprie inclinazioni, il proprio cuore.
Ti conosco e so che finalmente potrai usare tutte le tue splendide qualità che al FAI non utilizzavi al meglio (eccetto quelle umane, si intede!). Inoltre sono contenta di averti "ritrovato" su questo blog, per dirtelo subito, sull'onda delle emozioni ancora forti!
Io sono con te e terrò sempre gli occhi puntati sul tuo lavoro per tenerti compagnia e sostenerti.
Sai un po' ti invidio: avere un dono e coltivarlo è una cosa bellissima e soprattutto un dovere che tu hai nei confronti di tutti noi che andiamo "seguendo la corrente".
Un grosso bacio a te e Cinzia.
La tua ex-collega Daniela, ora tua nuova fan!

Fabrizio ha detto...

Ciao Dani!
Grazie per il post, che mi ha davvero sorpreso :-)
In questi ultimi giorni in ufficio sto ricevendo attestati di stima e amicizia che mi ripagano di tante cose.
Il distacco da colleghi e colleghe a cui voglio bene è sicuramente la parte più difficile e dolorosa in questa fase. Ciò che invece mi entusiasma, e spaventa allo stesso tempo, è dedicare tutto il mio tempo a quello che finora ho fatto nei dopocena, nei sabati, le domeniche.
Per il mio primo "Monster Allergy" ho lavorato anche la notte di capodanno! Avevo un calendario da rispettare e riprendendo a lavorare in ufficio ai primi di gennaio non ce l'avrei fatta. Non lo dico per suscitare ammirazione, ma perché mi è utile ricordare a me stesso, scrivendolo nero su bianco, che questa è una scelta "per" il mio futuro e non "contro" quel che è stato.
Ti mando un abbraccio, anche da Ci'

Luigi Serra ha detto...

Ciao Fabrizio,
Ogni tanto capito sul tuo blog e oggi ho letto della tua decisione di dedicarti solo alla professione di fumettista. Complimenti.
Tempo fa ho letto una frase, di Wolfang Goethe che diceva così:
«Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di fare, incominciala. L?audacia ha in sé genio, potere e magia. Incomincia adesso.»
Penso ti si adatti perfettamente.
Ciao a presto
Luigi

Fabrizio ha detto...

Ciao Luigi,
è un piacere vederti da queste parti :-)
Grazie per il post e la bellissima citazione.
Ciao!

Massimo ha detto...

Ciao! Girovago, leggo e ti dico ben fatto!

Fabrizio ha detto...

Ciao Massimo,
che sorpresa :)
Grazie!

Angelo Secci ha detto...

Grande, coraggiosa e importante decisione!
Approvo pienamente la tua scelta:
fatti onore "Vento nei Capelli" !!
:-))))))))))
Fagliela vedere.
Come sempre, con affetto.
Angelo

Fabrizio ha detto...

Seeee, "Vento nei capelli"... 'na volta! Qui tra poco mi rimane solo il vento :)
Grazie Anzuleddu!

elena ha detto...

Caro amico hai fatto una grande scelta. Non per aver lasciato il FAI (e sai cosa penso in proposito) ma per aver seguito la tua strada, per aver deciso di realizzare il sogno che avevi fin da ragazzino. E con la tenacia, l'onestà, l'educazione, la cultura e il grande cuore che hai non avrai nessuna difficoltà ad avere un futuro splendido e fortunato.
Sei troppo figo (te l'ho sempre detto).
Con immensa stima
la tua elena

Fabrizio ha detto...

Elenita, mi farai arrossire...
Ti devo una bottiglia di mirto e una di fil'e ferru per Ermando e il su' babbo!
Un abbraccio :)