Pages

07 novembre 2007

E' ufficiale! A Puck la "Gran Ciotola di Cristallo" e la "Lettiera di adamantio blu cobalto al miglior autore completo emergente"

Ultim'ora - Dopo varie conferme, smentite e riconferme, alla fine la ri-riconferma: "Grattatine", la graphic novel del gatto Puck, si è aggiudicata il premio "Gran Ciotola di Cristallo" a Stücka Komis, l'annuale fiera dei piastrellisti appena conclusa nella ridente cittadina boema, nel cuore delle Pampas.


Ultim'ora 2 - Un nostro affezionato lettore ci segnala che in extremis è arrivata anche la "Lettiera di adamantio blu cobalto al miglior autore completo emergente nato nella primavera del 2006".

Maggiori dettagli nei prossimi giorni. Nel frattempo vi riproponiamo un hit evergreen: l'annuncio ufficiale della discesa in campo del celebre felino, che ha superato oggi lo storico record di 150 commenti, tutti autentici e certificati dal notaio Pinin Del Piffero con la supervisione dell'avvocato Aigor Sbottazzoni.

----------------------------

Non ho lasciato trapelare la notizia per giorni mordendomi le labbra, ma ora posso finalmente parlarne. Lo dico subito, a scanso di equivoci: la notizia non riguarda me (purtroppo). Dopo le graphic novelz dei Carofiglio e Melissa P, un'importante casa editrice ha deciso di affidare un romanzo grafico a un nome noto della scena letteraria contemporanea, nonché personaggio a me molto caro e per il quale gioisco con cuore sincero: Puck, il mio gatto.


Dalla IV di copertina
Puck Lo Bianco (Sinio, CN, 17 aprile 2006) non è esattamente l'ultimo arrivato nel mondo del fumetto. Il 3 agosto scorso, durante un'escursione in cortile, ha incrociato un albo di Tex e l'ha annusato. In precedenza, ha mordicchiato con passione intere raccolte di Dampyr. E' consulente del suo padre padrone per la collana "Gatti Pirati".
Ha una sorella, Gnomina, che - per cause di forza maggiore - non può avere micetti.
Il suo hobby preferito è il cibo
(secco o umido, purché abbondante).

185 commenti:

smoky man ha detto...

Secondo me Puck farà un'opera da leccarsi i baffi ;)

smok!

PS.: visto cmq i polemiconi su gn e autori vari mi sta venendo sempre meno di parlare di fumetti. Certe polemiche "preventive" poi sono il massimo dell'assurdo. Ora: ci sono lavori assolutamente insulsi, ma è come chiedersi il valore musicale di certe boy bands? ci sono. Punto. E tra 10 anni non se ne ricorderà nessuno. In USA è pieno di scrittori che lavorano in + media. E non ci sono fumettistici che si lamentano. Ma daiiiii... Vogliamo uscire dal provincialismo? Oppure la discussione è su fumetto contro gn... ma po' prexeri ;) prevalga la Sardegna.... e viva Puck! Anzi, miaoooo ;)

bruno enna ha detto...

Lo sapevo. Dopo Carocugino e Buonafiglia Spazzolata, ecco che scoppia una nuova, esaltante e soprattutto produttiva polemica virtuale. Non bastavano i cani, adesso scrivono anche i gatti.

A questo punto mi ritiro nella mia cuccia...

Fabrizio ha detto...

Per smoky:
Puck e io la pensiamo esattamente come te :-)

Per Brunus:
lo confido solo a te: il post di oggi è un premeditato sasso nelle acque stagnanti della scena fumettopolemistica italiana con l'intento di fare cassa. Prevedo un intervento stizzito a breve da parte di Eco e una tirata moralista di Grillo entro la settimana. Se tutto va bene, Puck ha un ventennio di croccantini assicurati (sempre che Gnomina sia d'accordo).

bruno enna ha detto...

Ma per far cassa e alimentare la polemica hai bisogno di qualcuno che sia contro e di qualcun altro che sia pro. Io purtroppo sono cocopro.
Però posso intervenire ogni tanto, dire ovvietà e minacciare degli estranei, tanto per far levitare gli interventi e sentirmi utile. E poi oggi non ho un cacchio da fare, devo solo lavorare.

Fabrizio ha detto...

Ah, signore mio, non tocchi quel tasto lì (lavor... guardi non riesco nemmeno a scriverlo)!

Non so, magari a tempo perso, ti andrebbe di venire qui e insultarmi firmandoti Umberto Eco? Io risponderei a stretto giro di post e poi potremmo inoltrare la discussione sul forum de "Il mio amico a quattro zampe".

bruno enna ha detto...

Eh, non posso più usare degli pseudonimi per via del Dito Volgo (un problema molto diffuso tra gli "anonimi"). Non posso neppure scrivere su quattrozampe, perché sono stato diffidato dal gestore del forum. Tutta colpa di un post sulle grattatine: mi si accusava di fare le pulci agli altri forumisti.

smoky man ha detto...

Discussione intelligente, nevvero? Acc, ci manca solo che arrivi Mollica e siamo apposto. Vabbè che con quel nome lì: gnam! E Puck è felice (che non è mica una Mollica a basso contenuto calorico!) ;)

smoky for the CWLF(WSBPT)
(Cat Writer Liberation Front (with simpathy for a bit of pussy too))

Francesco Artibani ha detto...

Fate schifo! E' il solito magna magna! Lasciamo fare i fumetti a chi li sa fare!

bruno enna ha detto...

Oh, ecco un professionista incazzato! Adesso ci serve un utente sconosciuto che possibilmente abbia qualcosa di personale contro di lui e il gioco è fatto. Dai, su!

Anonimo ha detto...

A-ah! Ma voi avete letto la GN di Puck, almeno, prima di sparare giudizi così affrettati?



PS x Bru': andava bene, o è troppo pesante? Se sono ammesse le gomitate, tenterei il colpo della Capasanta. Ho portato anche un coltellino per le torture, nel caso.

PS 2: che scemo, prima mi sono dimenticato di togliere la firma automatica e si è visto che ero Fabrizio. Poi però ho rimediato.

bruno enna ha detto...

Sì, sì. Così va bene, "anonimo";)

Rido sotto i baffi.

Anonimo ha detto...

Si potrebbe di certo asserire nel caso di Puck, senza tema di smetita alcuno: un graphic novel (perchè si dice "il" graphic novel, badate bene) scritto con i "piedi" e graffiante il giusto. E si dia a Puck, quel che è di Puck: un bel piatto di crocchette ;)

Lamberto Ecoecoecoecoecoecoecoeco

Fabrizio ha detto...

Le ha volute come anticipo, in attesa delle royalties, il disgraziato...

Davide Barzi! ha detto...

Io non ne posso più.
Basta avere un cognome famoso per lavorare, e la gavetta chi la fa più?
Non bastavano i figli d'arte e i fratelli d'arte, ora ci mettiamo anche...

...ma sì, non ci giro intorno, facciamo pure i nomi: ma questo Fabrizio, secondo voi, se non avesse avuto lo stesso cognome di Puck, avrebbe mai pubblicato qualcosa?

Bah...

Fabrizio ha detto...

No, lo ammetto. Però, Davide, un intervento così duro me lo sarei aspettato da un anonimo, non da te.
Comunque mi costringi a chiarire: Puck ha fatto il mio nome solo per le storie sui gatti; per quelle dei conigli me la sono dovuta cavare da solo.


E va bene, ci ha messo una parolina anche Tippete, ma a cose ormai fatte.

Anonimo Artibani ha detto...

La P. di Melissa sta per Puck, questo è il fatto! Melissa Puck. Fate schifo, lo ribadisco.

bruno enna ha detto...

Conoscevo un anonimo che aveva un gemello omonimo.

I due discutevano spesso sui forum dedicati al fumetto e alla trippa per gatti, ma la gente li confondeva per via della loro eccessiva somiglianza (va detto che uno era "ano" e l'altro "omo"... e questo faceva sorgere imbarazzanti interrogativi sulle loro preferenze sessuali).

Comunque un giorno anonimo rimase imprigionato dentro il blog di un fumettista impazzito e omonimo prese subito il suo posto, facendosi chiamare anonimo.

Adesso il suo è un nome affermato.

bruno enna ha detto...

Comunque, per non sembrare del tutto pazzo e riallacciarmi a quello che ha detto il collega Artibani, ci tengo a precisare che pure a me fate tutti schifo.

Sappiate altresì che a dire questo non sono io... è chiaramente un caso di omonimia.

Fabrizio ha detto...

Chi non fa un po' schifo scagli la prima penna.

remo ha detto...

appena sveglio mi sono connesso a questo sito.
bellissimo post, sto ridendo come uno scemo da mezz'ora :-)
r--

Fabrizio ha detto...

C'è poco da ridere, miscredente!!!







PS. devo essere un po' duro perché c'è Puck affianco che mi controlla... grazie Remo ;-)

Ketty Formaggio ha detto...

Ragazzi, siete meravigliosi!!
Puck più di tutti! XD

Fabrizio ha detto...

Ketty, se non la finisci ti banno per intervento poco insultante.


Comunque, dall'alto del suo ego, Puck ringrazia.

bruno enna ha detto...

Bannato. Voce del verbo "bannare". Un verbo assassino e crudele.

Sul web è pieno di nickname, anonimi e pseudomini che vengono giornalmente bannati. Essi soffrono.
Io dico che è una forma di violenza e anche di inquinamento, ecco perché propongo di creare dei blog e dei forum liberi, puliti, che riportino con orgoglio la dicitura: "Divieto di bannazione".

Fabrizio ha detto...

Esistono già.
Ci sono anche quelli con la dicitura "Prima di bannarvi, assicuratevi che siano passate almeno tre ore dai pasti".

Francesco Artibani ha detto...

Come disse Rigoletto, "Cortigiani, vil razza bannata!"
E qui il livello della discussione fa un salto di qualità.

Davide Barzi! ha detto...

Come dice Caligoletto (Asterix il gallico) "mio nonno, Caligola il Grande".

Presumibilmente si intende l'imperatore Gaio Cesare Germanico, detto Caligola, nato nel 12 d.C. (o "e.V.", se avete letto "Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici) di Odifreddi) e che regnò dal 37 al 41 d.C.. Ma all'inizio del film si afferma che "nel 50 a.C..."

Questo non per far fare un ulteriore salto di qualità alla discussione, ma solo per dire che "omonimo" e "anonimo" avevano un terzo fratello.
Acronimo.
Peraltro era omosessuale dichiarato, e soffriva molto del fatto che "acro" non significasse una minchia.
Sperava proprio il contrario.

(questa invece sì, è fine, e punta al salto di qualità...)

Anonimo ha detto...

Salve, sono un abbassatore di qualità.
Volevo dire che la graphic novel di Puck spakka un cifro!!!

bruno enna ha detto...

Ah, ma allora vogliamo provocare! Lo sapevo che prima o poi un anonimo mi avrebbe fatto girare gli acronimi.
Sappi, caro anonimo, che il tuo nome ...seppur famoso e rispettato e amato dai giovani e spesso citato nelle tesi di laurea insieme ai vari AA.VV., ai vari Eco e a tutti gli altri incentivi statali per l'acquisto di un nuovo autoveicolo immatricolato nel 2007... ebbene sappi che non mi fai paura.

E poi si dice "il" graphic novel, così come non si dice il pneumatico, ma lo pneumatico.

E spero di essere stato abbastanza chiaro e polemico. Anzi, aggiungo anche una parolaccia (che sicuramente verrà censurata): ammennicolo!

Fabrizio ha detto...

Calmo Bru', lascia stare, ci penso io.
Allora:

Per Artibarzi:
moderazione
stiamo seriamente valutando di mandarvi tra i bannati (per riverlarveli tutti sbagliati).
Un altro intervento culturale e siete fuori.

Per anonimo abbassatore di qualità:
"il" graphic novel, cribbio, "il" graphic novel!

Francesco Artibani ha detto...

Per il dottor Barzi e il dottor Enna: c'è anche l'acrostico, che nelle pagine della Settimana Enigmistica è addirittura "bizzarro".
Se dovete dirla, ditela tutta, sennò le cose lasciatele dire a chi sa dirle.

bruno enna ha detto...

Se è per questo esiste anche l'agnostico. E, per dimostrare al dottor Artibani che non sono l'ultimo arrivato, cito testualmente la mia unica e sicura fonte di sapere: Wikipedia. "L'agnostico afferma di non sapere la risposta, oppure afferma che non è umanamente conoscibile una risposta e che per questo non può esprimersi in modo certo sul problema esposto."

Ecco. Non so che cosa cacchio ho scritto. Dunque immagino di essere agnostico.

Oh, mio Dio.

Davide Barzi! ha detto...

La Anonimi Unanimi
si animi un minimo.

Davide Barzi! ha detto...

"Si dice EPONIMO un personaggio, sia esso reale o fittizio, che dà il suo nome ad una città, un luogo geografico, una dinastia, un periodo storico, un movimento artistico, o altro."

Quindi, caro il mio Bruno ENNA, ti abbiamo scoperto: tu sei l'altro fratello dell'anonimo, dell'omonimo, del sinonimo e di quella che in definitiva è l'unica vera casta di questo paese EQUANIMO (= che non si muta per mutarsi di cose o di vicende).

bruno enna ha detto...

Mi arrendo. La mia cultura non va oltre agnostico e pleonastico e neppure il Dio WikipeDio è più in grado di aiutarmi.

Peccato, perché su comiCus la discussione era arrivata a 86 pagine e qui siamo giunti appena a 34 (anzi, 35 con questo)interventi.

Io ce l'ho messa tutta.

Fabrizio ha detto...

Aspetta! Aspetta, sceneggiatore di poca fede!!!
Un agnonimostisco mi scrive in privato:

L'ho capita la vostra tattica. E' tutto un magna magna da Accademia della Crusca tra furbetti del fumettino per distogliere l'attenzione dal nocciolo della questione: c'è UN graphic novel di prossima uscita che sconvolgerà il mercato DELLE graphic novel e l'autore è un signor sceneggiatore (gatto, sì, ma molto preparato in materia). E questo vi fa tremare i polsi. Fate schifo, fate.

Può andare? Almeno a 40 ci si arriva?

bruno enna ha detto...

No, no. Ormai sono delusastico.

E 37.

Anonimo ha detto...

na botta de curtura dellà, na botta de curtura de qua... sempre na' botta è... e che almeno sia na' bella botta, noooo? e viva Melissa P. e viva Puck... che c'ha pure bisogno de cento corpi de spazzola, e dai... e dai, anvedi? Che poi tutti i nodi arrivano ar pettine, e nooo?

fumoso fumettatore ma anonimo

Fabrizio ha detto...

Urge una soluzione drastica. Faccio un giro degli altri blog, creo un po' di casino e li dirotto qua.
Per il primo romanzo grafico di Puck, questo e altro!

Davide Barzi! ha detto...

37.

bruno enna ha detto...

Ma no, il tuo è 40.
Il mio invece è 41.

Fabrizio ha detto...

Non vorrei fare basse insinuazioni, ma secondo me su comiCus hanno capito qual è il nuovo trend felino delle (o "dello", per chi mastica l'italiano) graphic novel: tra pagina 86 e 87 è tutto un pullulare di gatti.
Vado a festeggiare la tracimazione con Puck (e anche Gnomina, va').

bruno enna ha detto...

Ehi! Hai ragione!

43

bruno enna ha detto...

Scusate. La smetto con questa cosa infantile dei numeri. Il fatto è che volevo ironizzare sulla pochezza delle discussioni che, troppo spesso, nel mondo del fumetto, si aprono sui 44 forum dedicati all'argomento.

Ops! Ho detto QUARANTAQUATTRO?

Davide Barzi! ha detto...

Bruno, il tuo sembra un intervento da immediato secondo dopoguerra.

Già che ci sono, un intervento degno di Valentino Rossi.

Fabrizio ha detto...

Ma quello non era...
46!

Francesco Artibani ha detto...

E il 47 morto che parla lo faccio io.
Grazie per la splendida serata! Tornerò lunedì e voglio ritrovarvi qui, euforici e numerosi come sempre.

Fabrizio ha detto...

Ma come lunedì?! E domani che ci avresti di tanto importante da fare?!
Vabbè, mettiamo birra e croccantini in fresco.
A lunedì.



PS. porta il Subbuteo con il panno antigraffi (per Puck, sai com'è)!

Bruno ha detto...

Allora, chiedo all'arbitro di entrare in campo e sostituire provvisoriamente Artibani nella polemica, fino al suo rientro. Come dodicesimo in campo e per rinfocolare la questione affermo con certezza che "Qui una volta era tutta campagna!"

Fabrizio ha detto...

Quanto hai ragione. Ormai costruiscono palazzine dappertutto, anche sul panno verde del Subbuteo.

bruno enna ha detto...

Non raccolgo la provocazione del Barzi. Anche perché odio le moto, non ho la residenza a Londra e quanto a pagare le tasse... beh... qualcosa in comune con Valentino in effetti ce l'ho.

E siamo a 51

bruno enna ha detto...

Ora vado a lavorare. Torno stasera. Ma prima voglio dirvi una cosa: 52!

Fabrizio ha detto...

Anch'io vado a lavorare, ché devo far atterrare un aereo a Topazia in una notte di tregenda.
Ci si vede qui stasera, belli pimpanti e almeno in 53!

Puck ha detto...

Miaaaaaaaaaaaaaaaaaao!*


* Sono molto deluso. Avete usato la scusa dell'uscita del mio esordio editoriale per dare visibilità al vostro lavoro. Sentite il mio fiato sul collo, vero? E' meglio che sul muso, ve l'assicuro.

Davide Barzi ha detto...

Ma è vero che a New Orleans si usa invece il luogo comune contrario "Qui una volta era tutta città"?

55.

smoky man ha detto...

e dopo la gn, pure il disco ;)

rivelazione scottante sul mio blog nei commenti ultimo post ;)

questo sì che è marketing virale e ... felino...

accurrete, gente, accurrete

Altro che Melassa Q. ;)

Fabrizio ha detto...

Per il Barzi:
no.

57

Fabrizio ha detto...

Per smoky:
ehi, questo è spam bello e buono. Ringrazia che non hai scritto che il post lo possono trovare all'indirizzo smokyland.blogspot.com/2007/10/suoni-odierni.html altrimenti una bannata non te l'avrebbe tolta nessuno.

smoky man ha detto...

ehi, ma come, ma come... "quelli" a parlare di cose serie ed dall'enorme impatto culturale arrivano a 100 pagine e noi, e noi, parlando di Puck, che è tutta un'altra felina leggerezza (grazie Calvino ;)) non arriviamo a 60?

E con questo fanno 59 ;)

Stefano Raffaele ha detto...

Allora, non posso farci nulla, ho 4 micini qui con me che sono appena nati, e vogliono postare, vogliono dire la loro sulla GN di Puck.
Chi sono io per fermarli? Posso forse rischiare di vedere le mie tavole fatte a brandelli? No, non posso. La parola ai miei pargoli, dunque!

Micino 1: "Miao 60 Miao Puck!"

Davide Barzi ha detto...

SESSANTUNO!
con un tono urlato per smuovere un po' le acque)

(anche questa la dicevano a New Orleans, fìdati)

Fabrizio ha detto...

Davide, scusa, c'erano altri tre micini in fila per postare il loro entusiasmo per la GN di Puck e tu mi salti la fila così?
...
...
...
...
...
...
...
..
--
.
Stanno arrivando, fidati. Si sono fermati in un pub a bere una ciotola di latte, ma stanno arrivando.

Stefano Raffaele ha detto...

Micino 2: "63!!!! MIAO!!! Meow... Puck".

Davide Barzi ha detto...

Eh, ho capito, ma qui se non arriva qualcuno a mostrare aperto disprezzo verso teneri cuccioli chi la fa la parte del cattivo? Come facciamo a litigare se siamo tutti lieti, concordi e gaudenti?

I gatti non sanno scrivere.

Ecco, l'ho detto.

(ciò non toglie che potrebbero dare lezioni di giornalismo a una discreta parte dei pubblicisti italiani oggi in attività, ma questo è un altro discorso)

Stefano Raffaele ha detto...

Micino 3: "Certo che sappiamo scrivere! E pure contare!!! 65!!!!"

Stefano Raffaele ha detto...

Micino 4: "MeeeeeeeooooOOOOOO 66!!!"

Stefano Raffaele ha detto...

Stefano: "Ok, avete postato, piccoli bastardi, e adesso fuori di qui, che devo lavorareee!!!"

4 micini in coro: "MA MEOW!!!"

Stefano: "Ma meow un cazzo! Tutti fuori, ho detto! Via dal mio computer!!!"

4 micini in coro: "MAUCK YOU!!!"

Davide Barzi ha detto...

In effetti noto una capacità vocale migliore di una discreta parte dei sedicenti cantori italioti.

Ma anche qui, non che ci volesse granchè...

bruno enna ha detto...

Comunque mi sono informato. Questo Melisso P. (Puck) ha già scritto un romanzo dal titolo: "Cento colpi di spazzola per gatti prima di andare a sputare palle di pelo". Un vero best seller. Poi ha provato con altri romanzi altrettanto spregiudicati, ma più volgari
("Perdo il pelo ma non il vizio", "Non dire gatto se non ce l'hai nel...").
Credo che adesso cerchi di rifarsi con questa storia "del" GN (dove GN sta ovviamente per GNmonina), ma non credo avrà successo.

Visto che siamo in tema, mi chiedevo: nel Kamasutra la posizione 69 si trova a pagina 69?

bruno enna ha detto...

Ah,no. Ho guardato. Si trova a pagina 70!

Ps: GNomina, non GNmonina... un altro caso di omoGNimia

Fabrizio ha detto...

"Non dire gatto se non ce l'hai nel..." ha anche dato luogo a un film di successo con Malgioglio ed Er Mutanda, ma Melisso ha sempre disconosciuto la trasposizione filmica del suo capolavoro in quanto troppo disinvolta (e poi la fine che facevano fare a quel povero gatto che doveva finire nel... vabbè, poverino, caliamo un velo di pelo pietoso. Se ne interessarono persino l'FBI e il WWF in quanto caso di palese coercizione di animali non consenzienti).

Fabrizio ha detto...

Come diceva Socrate, GNomi sautòn.

Francesco Artibani ha detto...

E come invece diceva Giasone, caliamo un vello pietoso.
73

Fabrizio ha detto...

Ma no, squarciamo il vello di Maya.
(Schopenhauer)

Tè?
A me con un vello di latte, grazie.

(Beltorax)


100!

Pardon, 74.

bruno enna ha detto...

Chiedo scusa. Dico la mia solo adesso. E la mia è la seguente: 75.
Lo so, non fa ridere e neppure riflettere, ma numericamente ha il suo bel perché.

Fabrizio ha detto...

Scusa, perché non farebbe riflettere?
A me, per esempio, fa riflettere tantissimo.
Ma a 100 mi sa che non ci arriviamo (e Puck è molto deluso da tutto ciò).

bruno enna ha detto...

Mi sa che hai ragione e tutto questo m'intristisce.

77

Antonio ha detto...

Ci penso io a rialzare la discussione: ma la gnagna?

va bene i gatti, ma un po' di amplessi selvaggi ci vogliono sempre, per spostare il discorso ammosciante dal graphic novel. Che per me rimane LA graphic novel e quindi si tinge di un certo ermafroditismo pruriginoso che ci sta sempre.
Fra parentesi, pare che l'anonimo fara' outing dichiarando di essere gay e facendo tirature spaziali del graphic novel omonimo (nel senso che si intitolera' anonimo)...

Una domanda: ma fra anionico e anonimo c'e' nesso?

Fabrizio ha detto...

Tu dici che con la gnagna gli accessi si impennano?
Mah, sono scettico: se davvero fosse così, pensa quanti fumettari riempirebbero i loro post di donnine succinte e riferimenti espliciti ai loro interessantissimi gusti sessuali, e invece non lo fa nessuno...
Naaa, Anto', secondo me ti sbagli.


PS. certo che c'è un nesso. Come tra GNomina, Graphic Novel e GNaGNa.

Fabrizio ha detto...

Dimenticavo... 80!

Antonio ha detto...

si impennano, si impennano...

prova questa:

http://photocdn.sohu.com/20051208/Img240905679.jpg

Fabrizio ha detto...

Non posso, sento il peso della responsabilità verso Puck. Dopo che l'ho fatto operare, ci manca solo che gli faccia vedere certe cose. Sarebbe disumano (e anche disugatto).

Antonio ha detto...

Hai ragione, ma qui c'e' in ballo la ragion di stato...

Vuoi che bilanci con qualche figone con il petto rasato? Brad Pitt?

Si puo' fare, ma ricorda che tira piu' un pelo...

bruno enna ha detto...

Tra anonimo e anionico non c'è un nesso, ma un perno. I due rotolano ormai insieme da anni in un eterno amplesso.

Fabrizio ha detto...

Per Antonio:
Ma no, po'ra stella, credo che ancora subisca il fascino femminile.
E se la buttassi sul calcio o sui motori?
E una cosa tipo:
"Esce la GN di Puck, ma abbasso la Ferrari" oppure "La GN di Puck in vetta, Roma e Lazio stanno a guardare"
che ne dici? Troppo contenuto ancora? Magari "Roma, Lazio, Juve, Inter e Milan stanno a guardare" (così colpisco nel mucchio).

Per Bru':
tu dici che tra perni e rotolamenti arriviamo a 100?
Magari Google mi porta un sacco di accessi con parole chiave pruriginose come "anionico" e le vendite della GN si rimpennano.

Antonio ha detto...

No, le parole chiave sono "zie tettone"... Per Emiliano ha funzionato, chiedi a lui...

bruno enna ha detto...

Un amico (http://federicobertolucci.blogspot.com/) ha appena provato a inserire la parola "sexy" nel suo blog. I risultati sono stati relativamente positivi.

Credo anch'io che per tirare sino a 100 a questo punto sia necessaria la gnagna. Anzi, per tirare in generale.

Antonio ha detto...

E allora, caro Bruno, rilancio cosi':

http://www.zeropaid.com/bbs/gallery/files/1/5/9/0/2/5/Adriana.Lima-lingerie.1-ALUn23_original.jpg

Che cosa ne dici?

Tira?

Fabrizio ha detto...

Per Bruno:
ho appena istigato Federico a delinquere con la speranza che passi da queste parti a ingrassare i commenti.

Per Antonio:
pensa che qui a Milano le hanno persino dedicato una fermata della metropolitana. Forse dopo aver visto quella foto.

emo ha detto...

anche "sboroni nudi" è una chiave per fare accessi in grande numero.

Antonio ha detto...

Ah, ora che mi ricordo, a Lucca possiamo discettare in maniera erudita delle radici GN, SN e CN per designare gli organi sessuali femminili nel continente europeo.

Anche questo rientra nella discussione GN vs fumetto...

Università degli studi di pabillonis ha detto...

Ragazzini, a fare casino a un'altra parte, cumpresu?!
Qui era in corso una squisita disquisizione eziologica su GN e gnagn... e meritocrazia. Oltretutto a me interesserebbe conoscere l'opinione della lega protezione animali sullo sfruttamento a fini biecamente commerciali di un povero esordiente peloso e fusante.
Questa deriva sporcacciona all'italiana proprio non mi piace.
Ci manca che adesso spunti il vostro amico Bruno e rispolveri la sua massima preferita ("Non dire gatto se non ce l'hai nel...").
Con totale disistima,
professor Sisinnio Trombagatti

Antonio ha detto...

Emilia', quali erano le altre che avevi riportato nel tuo blog?

Io ricordo solo le zie tettone che piacevano ad Armando. E le altre?

bruno enna ha detto...

Ah? Antonio, non sono riuscito a vedere 'sto zeropaid.
Eh? Emo! Sboroni nudi funziona, ma solo sui blog di anonimo e omonimo.
Uh? Professor Trombagatti. "Non dire gatto se non ce l'hai nel..." non è una massima, ma il titolo di un libro. Con delle raccapriccianti illustrazioni, tra l'altro. E comunque, veda di pensare al suo cognome e al motivo per cui i felini davanti a lei camminano sempre muro muro.

emo ha detto...

@antonio> trovi qua una buona sintesi.

Fabrizio ha detto...

Interessante. Se non ricordo male "Scopiamo a Mantova" è anche il titolo di un documentario della ASL mantovana sponsorizzato dalla Tonkita. Però "cause salivazione incontenibile" dovevi metterlo tra "Quelli che xxx", cribbio!
Io comunque confido molto nell'aver citato Melissa Puck.

Antonio ha detto...

Allora mettiamoci anche Moana Pozzi e Jenna Jameson e sesso hardcore, come parole chiave.

Anche iPod, Ferrari campione e Elena Santarelli faranno aumentare gli accessi...

Fabrizio ha detto...

Secondo me anche "Mastella" porta il suo bel tornaconto.

emo ha detto...

siete degli ingrati. qua c'è gente che lavora.

Fabrizio ha detto...

Appunto, "là". Qua si gozzoviglia.

Anche "Gozzoviglia" sa di godereccio, secondo me porta un fracco di accessi.

emo ha detto...

là? dove là? ho detto qua. qua siamo già al secondo round di antipasti misto terra...

bruno ennna ha detto...

Comunque, ridendo e scherzando, siamo arrivati a 102.
Sono soddisfazioni.

Fabrizio ha detto...

Scusa scusa scusa scusa...
Non ci credo: 103!
E quale sostanza!
La GN spakkerà.
Sono commosso.
Anche Puck.
Fusa (lui).
Fuso.
Io.

emo ha detto...

io c'ero.

Antonio ha detto...

oh, 105...

Prova ad aggiungere Briatore-Gregoraci e Vallettopoli come chiavi, e vediamo.

emo ha detto...

per me, aggiungendo "ma ti rendi conto che ho stretto la mano ad un figlio di puttana?!" rischi il crollo del server.
ma questa la capisce solo antonio.
scusate.
non ho saputo resistere.

bruno enna ha detto...

La notizia è di quelle che fanno sobbalzare e levitare gli interventi a 150/200:
"Italiani pazzi per i gatti... anche on line... Medaglia di bronzo ai maiali che possono vantare quasi 1.800 pezzi".
Troverete il resto di questo eccitante articolo alla pagina http://www.adnkronos.com/IGN/CyberNews/?id=1.0.1462395981
del portale d'informazione adnkronos.
Da qualche parte si parla anche di Prodi, Mastella e De Magistris, ma chi se ne frega?

Fabrizio ha detto...

Al secondo posto il tacchino (fonte: Lou Tacchino).

bruno ennna ha detto...

Veramente nell'articolo il secondo posto è occupato dai cani. Credo che il vecchio Lou sia un po' di parte.

109

Lou Tacchino ha detto...

Di parte io?
Se cerchi la rissa sono pronto, amico.


110

bruno enna ha detto...

Ehi, dici a me? Guarda che quelli come te me li faccio arrosto un giorno sì e uno no.
E in quelli no mangio porcetto.

emo ha detto...

mi stai forse dando del porcetto?

bruno ennna ha detto...

Con il mirto, eh? Mica un porcetto qualsiasi. Cerchiamo di ammorbidire i toni.

emo ha detto...

Avessi parlato d'olio extravergine d'oliva avrei anche potuto capire, ma così mi offendi.
Mi aspetto che il padrone di casa ti moderi a dovere.

Silverio Castadas ha detto...

Su invito del padrone di casa intervengo a gamba tesa dirottando la discussione sulla vicenda del signor Cilormo che, ad Arbatax, cura le ustioni e le malattie della pelle sputandoci sopra.
Il dottor Enna conosce bene la questione.

Ecco l'articolo della Stampa:
Lo terrorizzano molto più di quanto lui terrorizzi loro, ma come sentono il suo nome i medici locali sbiancano, sbandano, dicono di non conoscerlo, manco fosse Frankenstein o Craig Venter, manco avesse decifrato il genoma umano. Eppure Arbatax, provincia dell'Ogliastra, in inverno mille anime che si spostano tra la torre spagnola e una folgorante scenografia naturale, le rocce rosse di Capo Bellavista, non è una megalopoli asiatica.

Spettacolare la risposta della dottoressa Marilena Lara che da Cilormo abita a non più di trecento metri di distanza: «Cilormo chi?». Più logica sarebbe quella del dottor Angelo Bovi: «Le va bene se ne parliamo con calma?», se poi la stessa logica non gli consigliasse di spegnere il cellulare. Al di là del comprensibile imbarazzo dei «sapienti locali», esistono le testimonianze dei «guariti».

Girolamo Silverio Calisi, noto Cilormo, nato a Ponza nel giugno del 1914, ex pescatore. Nessuno qui lo immagina santo, ma qui ha fatto felice un po' di gente. Cilormo non ha commercialisti o fatturati in nero, anzi non ha fatturati. Non fa pubblicità ingannevole, è un uomo mite, la sua è una storia senza ombre. Come diceva Gesù posa le mani sui malati, ma non lo fa in nome di Gesù, e neanche del denaro perché non ha mai preteso un centesimo da nessuno.

A 93 anni è povero e ormai quasi cieco, da quando ne aveva 13 abita in via Bellavista in una casa color rosa, bassa e stretta, vive con una pensione sociale e qualche «pensiero dei sanati»: buste di caffè, frutta, pesce, olio, zucchero e vino. Una volta un tale si presentò con una capra al guinzaglio, lui disse «Belledda» ma rifiutò. In mare non esce più perché, pur ultranovantenne, per un curioso contrappasso non ha una salute di ferro.

Arbatax, le 11. Seduto sul gradino di casa Cilormo aspetta che la donna delle pulizie concluda le sue faccende. «Cos'hai?, macchie, fuochi, punture?». Rosy Brundu, 27 anni, laureanda in Scienze politiche all'università di Cagliari, ha una psoriasi cronica al cuoio capelluto: «Il mio cassetto era così pieno di tacalcitolo, retinoidi e immunosoppressori che l'altro giorno ho buttato tutto». Rosy entra, tre minuti ed è fuori: «Questa è la prima seduta, ce ne saranno altre due. Se ci credo?, non servono atti di fede, Cilormo non è un mago, sono qui perché ha risolto i problemi ad amici di Cagliari. Guardi che da questo "tziu" c'è sempre la fila».

Il primo «sanato ufficiale» è Giuseppe Piras detto Peppineddu, un pastore che i ponzesi (i Cristo, i Calmieri, i Mattera e i Mazzella, gli Aversano, i Romani e i Calise), sbarcati qui negli Anni Trenta per caricare carbone sulle motozattere, convertirono alla pesca. «Peppineddu è il primo essere umano che incontrai. Vedevo la luce di Bellavista, mollai in poppa perché il maestrale ci portava via e il mare strappava “i mestieri”. Peppe aveva otto pecore e due vacche - dice Aniello Aversano, nato nel 1916 - il suo pascolo era a dieci metri dal faro, lui guardava il mare a occhi spalancati ma l'acqua gli faceva spavento, anche alle vacche faceva spavento.

Un giorno gli dico: “Bagnati Peppì”, quello tira fuori la pattada e per poco mi scanna». Quando la tracina gli taglia il piede Piras ha 18 anni. Strilla così forte che lo sentono a Baunei. Per farlo smettere Cilormo centra la ferita con uno sputo e lui, guarito, comincia a saltare sulle acciughe. I due riprendono a scaricare scampi, calamari e sarde ma il giorno dopo lo sa tutto il paese, quelli di Arbatax lo dicono a quelli di Tortolì, che lo dicono a quelli di Girasole e Lotzorai. La vita di Cilormo ha già preso un'altra direzione.

La «terapia ufficiale» dura tre giorni. Per 72 ore al «paziente» è fatto divieto di mangiare carne di maiale e bere acquavite. Laura Petrillo, impiegata al ministero della Marina, romana: «In 36 anni ho visto guarire centinaia di persone», Gemma Azuni, di Olzai, consigliere comunale a Roma: «I porri al braccio sono spariti in due ore, dopo un intervento al Bambin Gesù mia figlia Giovanna è al punto di prima».

Una mattina, con la colonna deformata dall'artrosi, Emiddio Cristo, 70 anni, pescatore, si sveglia urlando. I cerotti a base di cortisone gli stanno bruciando la pelle: «Vado da Cilormo, lui fissa per un po' il vuoto, poi sputa sulle ustioni. M'ha fatto schifo ma sono guarito». Guglielmo Persico, 52 anni, antiquario, romano: «Una sera al bar mi dicono di questo vecchio, rido e penso che qui la birra va via ch'è una bellezza. Poi vengo a sapere che dal vecchio vanno anche quelli delle basi di Perdasdefogu e Maddalena, americani, tedeschi, olandesi. Dei dermatologi non ne posso più, allora provo. Avevo le mani crepate dalle verruche, manco le cicatrici sono rimaste».

Persico rilancia: «Da Cilormo vanno anche medici e mutuati: ustionati gravi e meno gravi, lui mette a posto tutto, calli, eritemi, pestoni, abrasioni e piaghe». Federica Margioni vende culurgiones in via Bellavista: «Tziu Cilormo m'ha guarita dallo scorfano», Loredana Caracolli lavora al bar della Torre: «Avevo il fuoco di Sant'Antonio». Paola De Lucia, 49 anni, romana, dipendente della Camera dei deputati. Cinque anni fa l'herpes Zoster, il fuoco di Sant'Antonio, l'aggredisce nella parte più in ombra, un caso disperato.

Prova con impacchi, bendaggi, analgesici, un fallimento: «Avevo le lacrime agli occhi, tre sedute e Cilormo m'ha guarita. Non mi sono mai chiesta nulla. Ma una certezza ce l'ho, non siamo di fronte a una allucinazione collettiva. Qui arrivano anche dal Centro grandi ustionati di Sassari. Perché arrivano?».

Fabrizio ha detto...

Per Bru' (su invito di Emo):
ti sei meritato il temuto richiamo abbassiamo la confidenza.
Occhio che il passo successivo riguarda le braghe.

Per Silverio:
non so chi lei sia, ma la prego di assumersi in toto le responsabilità delle sue azioni...
Ora che ci penso... io ho vinto il premio Calisi per un libro!
Che mi volessero sottilmente far capire che era uno sputo in faccia all'autore? O che il libro è uno sputo in faccia al lettore (futuristicamente, s'intende)? O che strusciandoci sopra le pagine del libro, qualsiasi ferita veniva rimarginata?*

* siete pregati di contenervi. Soprattutto il dottor Enna, che ha già dato in escandescenza nei riguardi del povero Emo e di Lou Tacchino.

bruno enna ha detto...

Non ho capito perché dovrei conoscere bene la questione. L'unica volta in cui un tizio mi ha sputato in faccia io gli ho rotto il naso con una testata.

Oggi quel povero lama respira con le orecchie.

bruno enna ha detto...

Ci tengo anche a smorzare il toni per la questione Tacchino e Emo (o Emotacchino). L'olio extravergine va benissimo, grazie, ma solo per le ustioni che non passano con lo sputo.

Toni Santagata ha detto...

Parlo a nome di tutti toni. Siamo stanchi di essere moderati o smorzati. E' una cosa frustrante.

Da oggi in poi, se proprio dovete, moderate i santagata.

Giancarlo Torbara ha detto...

I toni devono essere contenuti.
Dei Little Tony, per dirla in inglese.

Bruno ha detto...

120 commenti (121 con questo)! Me cojòmboli! Grillo comincia seriamente a temere per il suo blog!
|:-D

bruno enna ha detto...

Già! Ma renditi conto dell'importanza del post. Mica cojomboli.

Giancarlo Torbara ha detto...

E quando si parla di Cilormo ecco che arriva anche l'ottimo Olivieri. Manca solo il signor Silvio e il quadretto è completo.

Silvio ha detto...

69.

emo ha detto...

mi chiedevo: il punto sotto il numero aureo del sesso ammoroso citato dal signor Silvio è per caso un cosiddetto tarzanello?

Fabrizio ha detto...

Te stai a confonne. Questo è un sito di fumetto e al limite si parla di Tarzanetto:
lucaboschi.nova100.ilsole24ore.com/2007/10/sette-fumettist.html

emo ha detto...

mi scusi, signor padrone di casa, ma il mio dubbio può essere risolto esclusivamente dall'esimio silvio.

Fabrizio ha detto...

L'esimio Silvio è impegnato nel tentativo di far cadere il governo e al momento non può risponderle. Si accontenti.

Antonio ha detto...

ma ti rendi conto che ho stretto la mano ad un figlio di puttana?!

Tu sei pazzo. Ma comunque questo vale mille accessi ed un "mah!?" (stavolta il "mah?!?" lo capisce solo Emo...

Comunque, piu' dei porci, tirano le porche. Meditate, gente, meditate.

Silvio ha detto...

Trattasi di varicocele.
Il governo Prodi è già molto impegnato a cadere da solo, e comunque non voglio un governo istituzionale dove Casini vada a farsi la SUA legge elettorale. Tengo lì Prodi e tratto direttamente con lui. Poi lo trombo. E fanculo a Casini.

ilocka ha detto...

Io lo dico sempre: è tutta colpa di Berlusconi.

cioè, così.. volevo dire la mia...
mi fa piacere vedere che non sono l'unica a cazzeggiare in rete invece di lavor.. (quella cosa lì)
:P

Avv. Aigor Sbottazzoni ha detto...

Scrivo a nome del titolare di codesto blog, attualmente impegnatissimo a mettere a punto un (benedettissimo) soggetto: il mio cliente chiede che cosa siano queste velate allusioni a una presunta nullafacenza (e aggiunge "PFUI!").

Micio del lago d'orta ha detto...

Meow!
133!

Antonio ha detto...

Modifica il post, Fabri'...

Siamo a 134... and running!

Antonio ha detto...

Ah, a proposito...

Ma Cisponi? Ci sara' anche lui a Lucca Comics? Foggy Man mi pare venga...

Fabrizio ha detto...

Qua uno non si può distrarre un attimo...

Fabrizio ha detto...

Cisponi sarà impegnatissimo al padiglione Q, stand W, in una mega rissa organizzata dagli "Amici del fumetto rilassato". Porterà lo stretto indispensabile: un'ascia, una sega circolare e un paio di machete, nel caso la serata venga particolarmente bene.

bruno enna ha detto...

Io porterò la paranca. Ma questo lo sai già.

bruno enna ha detto...

Anzi, il paranco. La paranca, a quanto ricordo, è una danza che si balla nella latitanza.

Fabrizio ha detto...

E' anche una famosa canzone di Daniele Cisponi, "La Paranca".

bruno enna ha detto...

Daniele Cisponi è un grande. Ho tutte le sue cassette (i CD non sa neanche cosa siano). Mi piace molto il modo in cui arrota la "r" quanto sta per sputare.
Visto che siete amici... convincilo a suonare con gli Oliver Onions.

Fabrizio ha detto...

A quell'ora c'ha l'accoltellamento allo stand Q/18 e non sa se finirà in tempo utile per imbracciare chitarra e microfono. Per ogni eventualità, sta fumando sigari come un turco da giorni per tenere pronta la sua proverbiale "r" arrotata.

Fabrizio ha detto...

Comunque il Cispo è un mito, glielo dico sempre. Hendrix era famoso per le sue schitarrate, ma Cisponi per le sue scatarrate. E' una differenza sottile che lo inorgoglisce molto.

bruno ennna ha detto...

Rrripeto, grrrande Cisponi!
Peccato per l'accoltellamento, sarà per un'altra volta.
Dì un po': ma Cisponi non ce l'ha un blog?

Fabrizio ha detto...

E' da tempo che ci pensa, ma per ora legge quelli degli altri e si deprime. C'è già un sacco di gente che arrota la "r".

Antonio ha detto...

In quanto fondatore del primo fan club del commendator Cisponi, vi diffido pubblicamente dal parlare di lui.

Cisponi forever!

Fabrizio ha detto...

Cisponi ormai agisce nell'ombra.
Tutto questo successo gli sta dando alla testa e ha deciso di diventare piastrellista professionista.
Non so se mi ho spiegato.



Mi ho spiegato?

Antonio ha detto...

E dai, mancano due commenti a 150.
Possibile che Sbottazzoni non dicano la loro sul niente?

Fabrizio ha detto...

Si tratta di boicottaggio bello e buono.
Ma niente rimarrà impunito.


-1

bruno enna ha detto...

Permettetemi di siglare il 150. Così, senza vergogna.

Avv. Aigor Sbottazzoni ha detto...

Vedo Puck commuoversi, mentre ronfa nel suo cestino accanto al mio assistito.
E' lusingato per il fatto che il 150° commento porti la firma di colui che ha creduto sin dal primo momento nelle sue qualità di graphicnovellatore. E' troppo facile dire oggi "Io in quel gatto ci ho sempre creduto", dopo i successi mietuti in quel di Lucca: bisognava dirlo in tempi non sospetti e il signor Bruno Enna l'ha fatto, rischiando di suo.



Vabbè, anche il Solinas, ma con qualche inspiegabile titubanza iniziale a favore della GNagna.

bruno enna ha detto...

Ebbene sì. Malgrado le inevitabili polemiche, alla fine il traguardo è stato raggiunto. Dopo "il" GN di Puck non leggerò più un GN come lo leggevo prima. Infatti, mi sono comprato una comoda lettiera.

Fabrizio ha detto...

Per quanto riguarda la comodità, molto dipende dalla qualità e dalla quantità della sabbietta. Conviene spendere un po' di più, ma prendere quella bbbuona, sennò ti va in vacca tutto il gusto della lettura.

bruno enna ha detto...

Devo dire che amo leggere in bagno.

emo ha detto...

sono molto deluso per quest'atteggiamento spriduo.
Ero convinto che la fase fassante appartenesse ormai alla trifula degli anni scorsi, invece no.
Persiste.
E ganeggia pure.
Qualcosa vorrò pur dire, almeno i complimenti a Puck, ma non agli altri.
Nessuno escluso.

remo ha detto...

ciao fabrizio, anche a me ha fatto tanto piacere conoscerti di persona.
spero che poi mi potrai far sapere cosa ne pensi del mio fumetto (la prossima sceneggiatura la vorrei scritta dal mitico puck :-) )
r--

Antonio ha detto...

Non per fare polemica, ma io piu' che per la gnagna mi sono sbilanciato per Cisssssponi, con quella s sibilante che tanto spiace ai benpensanti (che sarebbero quelli che benpensano, se cogliete la citazione).

Puck 4 ever e Cisponi for President (piu' di Eric B, addirittura)...

Ketty Formaggio ha detto...

Devo fare davvero i mei complimenti a Puck, m spiace molto non averlo incontrato a lucca comix e non avere il suo autografo sull'albo... Comunque massimo rispetto! Collateralemnte... Non ho incontato nemmeno il suo accompagnatore Fabrizio, peccato. Un abbraccio forte ad entrambi! ^_____^ Ketty

Fabrizio ha detto...

Beh, che dire! Grazie a tutti!
Puck è commosso e fusa in continuazione. C'è da dire che la lotta con Agazio B., il cane arrivato secondo per una manciata di voti, è stata serrata sino all'ultimo.

Per Bruno: il pensatoio è il luogo d'elezione per la lettura. Ci preparai interi esami universitari e i voti ottenuti sono in linea con il luogo di studio.

Per Emo: spriduo ci sarai tu e tutto il cucuzzaro.

Per Remo: per sceneggiature in combutta con Puck, devi contattare Gnomina, la sua agente.

Per Antonio: Cisponi non ha capito una mazza come al solito e si è presentato a Lucca il 5 novembre. Pare abbia trovato Daniele verde come Hulk mentre ritirava le ultime cose dal padiglione D.

Per Ketty: io invece ti ho intravista per un attimo mentre volavo alla ricerca disperata di un luogo in cui leggere (ero in compagnia di Bruno, disperato anche lui). Ti avrei voluto chiamare, ma rischiavo di leggere in mezzo alla piazza. Inutile dire che dopo la lettura, tu eri sparita.

bruno enna ha detto...

Sì, ora ricordo: una rapida lettura chimica.
Eh, quanti ricordi. Se non sbaglio i WC chimici a Lucca sono astutamente camuffati da oasi palmizie. M'immagino quelle allegre pianticelle, alla fine della manifestazione...

Fabrizio ha detto...

Trattasi di palme in plastica per resistere a ripetute letture. L'amministrazione quest'anno ha fatto le cose con oculatezza.

bruno enna ha detto...

Ah, ecco. Non mi sono soffermato ad accarezzare le foglie.
La cosa bella, all'interno di questa accogliente latrina immersa nella natura, era la "leva del cambio": una specie di maniglione con le marce per le pensate più rapide.

Fabrizio ha detto...

Pare che l'anno prossimo facciano le cose ancora più in grande aggiungendo specchietto retrovisore e frizione.

Antonio ha detto...

Il rombo del motore lo metto io, va bene?

Antonio ha detto...

@ Bruno Enna:
quindi se si dice che un fumetto e' "una rilettura" di qualcosa, vuol dire che e' una bella cagata?

ahah

bruno enna ha detto...

L'importante è che sia bella, non trovi?
Comunque a me piace "rileggere". Tralasciando le latrine di Lucca, secondo me il bagno va rivalutato. Ricordate quella pubblicita... "entra in Ideal Staaandard relax... dove tutto il reeesto del mondo non c'è..."

Fabrizio ha detto...

Tempo fa mandai un progetto a Ideal Standard. Prevedeva un organo a canne sul lato sinistro, affianco al water. Sul lato destro un pc portatile, in caso di ispirazioni impellenti, la Play Station a ore 11 e un leggio alle 2.
Sul retro, una libreria a muro con la cassetta dello scarico incassata al centro.
L'azienda non mi fece sapere niente del progetto. Mi sa che me lo rivendo ai francesi.

bruno enna ha detto...

Non capiscono il genio. Sono degli stronzi.

Larsoniana ha detto...

anche se in ritardo corro a procurarmi "Grattatine"!

Fabrizio ha detto...

Tsk, è andato via come il pane. Prova con IBS o Amazon.

emo ha detto...

io vendo le due copie che possiedo, ma solo al miglior offerente.

Antonio ha detto...

Ma a 200 si arriva? Gnagn... ahm Gnomina tira! E Puck pure.

Micio del lago d'Orta ha detto...

Meow?

Fabrizio ha detto...

Sì, sì, ci siamo.
Tra una miagolata e l'altra possiamo raggiungere quota 200. Prima non ci credevo, ma ora l'ottimismo mi attanaglia.

Micio Pettenaschese ha detto...

Meow! Meow!

Fabrizio ha detto...

Sì, siamo sulla strada giusta.
Meow anche da Puck e Gnomina.

bruno enna ha detto...

Dall'Autorevole sito Definitivo e Pleonastico PUCCIBI fumetti: "Grattatine ci fa lo stesso effetto del salame di Felino (la città, non la bestia): ci lega la lingua. Puck dovrebbe smetterla di scrivere e ricominciare a pisciare per delimitare il territorio."
Gli espertoni non le mandano a dire, eh? Ma d'altro canto sono critici, lasciamoli criticare.

Antonio ha detto...

Minchia.
Ora vado a leggere che cosa ribatte Foggy man su prevenuto.blogspot.com

che li' si fa polemica davvero...

Urguelfa ha detto...

No!!
Ma questo è perfino più meglio del post sul saxofono rock (dico – rectius: scrivo- così per sintesi. Chi deve capire capirà)! Certo, da novembre 2007 mi è già un po' troppo recente, ma chisseneimpipa dell' archeologia: mentre guardavo la barra di scorrimento (quella verticale) speravo solo che finisse presto!
Mi sono fatta perfino una fotografia mentre ridevo (che’ non capita spesso alle avvocatesse, specie se non sono piene di soldi).
E qui, anche per chiudere il cerchio (ma chi l' aveva aperto?) mi vedo pure obbligata a dichiarare che avevo rinvenuto quello (sempre il post sul saxofono rick…pardon, refuso nel digitare “rock”…eh, quando si è ricchi…OPPSS!) proprio mentre cercavo degli insulti per gatti da indirizzare ad un gattofilo (vedete? Non esiste neanche un termine specifico per chi ama i felini, come per chi predilige i cani, anche se poi “cinefilo” viene sovente confuso con “cinofilo”…o è il contrario?...)!

Comunque non sembro molto bella quando rido in foto (sempre che sia io, quella…no, mi sa di no!...).

By
Non C’entravo Ma comincio A Sospettare Di C’entrarci

Ps: Ciao Aigor anche se non ti conosco (pensate un po' se lo conoscevo. Che io sia della categoria penso si sia desunto da "rectius").

Ps 2 : io, comunque, penso sempre di commentare il post sul saxofono rock (il primo amore non si scorda mai...anche perchè in questo caso non ci sono corde), un post non solo meta-temporale, ma anche meta-spaziale. Altro che Sepultura.

Ps 3: duecento!

Avv. Aigor Sbottazzoni ha detto...

Urguelfa... ma io mi ricordo di te! Avevi il prof Sitzia in Diritto Romano? Eri per caso quella che ascoltava i Bolt Thrower al secondo banco, fila destra?

Fabrizio ha detto...

181
(a prescindere)

Urguelfa ha detto...

ad Aigor : clicco “Accetto” per tutto (rectius: non mi ricordo niente, perciò non posso neanche escludere.)

a Fabrizio: sono un'avvocatessa, non posso saper fare di conto (e anche se lo sapessi, per contratto sono tenuta a dissimulare) !

di nuovo ad Aigor: anzi, no! All'epoca di Diritto Romano ero in fissa con Gazebo, mi sa che mi confondi con un'altra (adesso che so che ci conosciamo, meglio prendere le distanze)

di nuovo a Fabrizio: bada bene che, comunque, pur essendo un Avvocato (stavolta al maschile e colla Maiuscola, come “Primate”), non possiedo copie di GN di Carofiglio&Carofiglio. E mi sa neanche il destinatario originario degli insulti gattofili (che è un leguleio pure lui).

Ah, peraltro, se non principalmente: “abbasso i gatti” non tirerà centinaia di accessi, ma fa il suo sporco lavoro.

avv. Aigor Sbottazzoni ha detto...

Io già m'illudevo di poter masterizzare a scrocco tutta la discografia dei Necrophagia... vabbè, dopo l'outing su Gazebo riprendiamo assolutamente le distanze...

Fabrizio ha detto...

Non ci siamo. Se vuoi cercare qualche insulto antiavvocatogattaro non c'è problema, ma su questo blog non sono assolutamente tollerati epiteti contro i poveri mici che potranno anche perdere qua e là un po' di pelo e segnare allegramente il territorio ma non hanno mai fatto male a nessuno (a parte qualche topo e Titti, il canarino).

Urguelfa ha detto...

Per il Collega: l' avevo capito subito, sa? (rectius: già ai tempi di Diritto Romano)
Per Fabrizio: vabbè, ma io non vado a dormire finchè non si arriva a 200.