Pages

20 ottobre 2006

Quando si dice il caso

Venerdì coinvolgo Fabiano Ambu e Luca Usai, altri due fumettari d'esportazione, per seguire la presentazione di un portfolio di Sergio Toppi. Manco a dirlo "canno" (come si dice qui a Milano) clamorosamente la data. Andiamo allo Spazio Crapapelada e ci ritroviamo a guardarci in faccia: l'inaugurazione era il giorno prima. Chiacchieriamo un po' con i gentilissimi proprietari della libreria e dopo un po' entra un signore che chiede, anche lui, come mai non ci sia la presentazione. Dico, "Allora non sono il solo ad aver sbagliato" e, tutto sollevato per aver potuto condividere le mie disfunzioni neuronali, comunico ai miei amici che anche un altro signore ha cannato come me la data e che, di conseguenza, doveva esserci un errore di stampa sul mio invito (ipotesi miseramente crollata dopo una verifica a casa...). Scambio due chiacchiere con il signore dai capelli bianchi e gli occhiali e scopro che è José Muñoz. Fabiano è contentissimo: all'Accademia di Belle Arti, con Enrico Fornaroli, "Nel bar" era una delle opere di riferimento per il fumetto. Si chiacchiera amabilmente, tra quattro gatti, allietati da spumante e focaccia gentilmente offerto dai padroni di casa. E ci scappa anche un disegno con dedica. Grazie José!

21 commenti:

Antonio ha detto...

vi odio tutti e due, te e Fabiano...

emo ha detto...

dimmi che è una balla.
e se non è una balla, regalami quel disegno!!!

emo ha detto...

antò, abbiamo postato nello stesso istante! facciamo flic & floc?

Bruno ha detto...

Cooosaaa?!?! Hai conosciuto Muñoz e ce lo dici così!?
Ho ancora davanti le sue storie realizzate con Carlos Sampayo. Mitico, anzi, mitici loro e insolitamente "scoffato", cribbio!
:-))))

Bruno ha detto...

Nel commnto precedento volevo dire: " e TU, insolitamente scoffato". Of course!
Solito errore di sbaglio, ehm!

Luigi Serra ha detto...

Bello. Anche io adoro Munoz... Fortunati.

Fabiano ha detto...

E non solo ha anche ricevuto in omaggio l'Insonne nà7 che avevo casualmente portato per regalarlo ai neo gruppo di sardi anonimi a Milano, uno l'ho regalato ma il secondo sardo non vi era per cui l'ha beccato il Josè, che tra l'altro ha detto: "la prossima volta mi fai vedere le tue cose più personali". L'anonima sarda a Milano riuscirà ad incontrarlo ancora...Sardi forever!!!Tra l'altro è un gran personaggio che ha le idee ben chiare per quanto riguarda il fumetto e strano a dirsi eravamo d'accordo su parecchie cose. Quindi Fabrizio se devi sbagliare così, sbaglia ancora e sbaglia sempre...;-) e a tutti gli altri faccio il crepa crepa...a noi Munoz e a voi nooo ah ah ah

Fabrizio ha detto...

Caspita, è andata proprio così, amici!
Altri appuntamenti in programma con Fabiano e Luca:
- mostra su Manara: incontro con Art Spiegelman (che entra per chiedere informazioni sulla fermata della metro più vicina)
- retrospettiva su Battaglia: incontro con Moebius (che entra per chiedere se abbiamo da accendere)
- aperitivo sotto casa: passa Mignola e chiede se è nostra la Ax blu in doppia fila.

Antonio ha detto...

Flic e floc o flicchidifloc-coddare?

emo ha detto...

@antonio> ti stai perdendo nel mare della tua follia...

@fabrizio> se dopo Munoz becchi anche Mignola, ti tolgo il saluto.

Fabrizio ha detto...

Per Emo:
difficile che Mike passi dalle parti di Porta Genova, ma mai dire mai (tu comunque continua a salutarmi!)

fenicio ha detto...

scusa per chi non conosce le nuvole parlanti come voi malati di carta stampata chiè cosa ha disegnato?

P.S.

sono fermo a eleuteri serpieri per ovvi motivi.

Fabrizio ha detto...

Eh, questo ti piacerebbe (ma non per agevolare le tue note pratiche solipsistiche): c'è una breve bio qui http://www.hazardedizioni.it/autori/munoz.html
Tanto per incuriosirti, è uno di quelli che negli anni '70 è andato via dall'Argentina...

fabiano ha detto...

Non si può non conoscere Munoz e sopratutto paragonarlo a Serpieri che seppur bravo non è e non sarà mai come il mitico Munoz. Josè perdonali perchè non sanno....lapidiamoloooooo!!!!!!!

Bruno ha detto...

Beh, raga. Vi ho mai raccontato di quella volta che nel 1989 a Prato incontrai Mike Mignola? Da quel giorno, una copia con dedica personale di Gotham by Gaslight in lingua originale, fa bella mostra di se nella mia libreria e la mia mano destra, che strinse la sua, non è mai stata lavata, nonostante le ingiunzioni dell'ufficio igiene!
:-))

(della serie: Nerds forever!)

:-)))

il matta ha detto...

che culo!!! (si può dire "che culo!" ?). ciao Fabrì, ci si vede a Lucca!

Fabrizio ha detto...

Ciao Matta,
il commento mi sembra pertinente! Ho provato un paio di volte a postare sul tuo blog riguardo all'esordio di Giovanni su Dampyr: volevo scrivere che purtroppo non lo conosco ancora di persona, ma è un talento eccezionale! Diventerà uno degli sceneggiatori più bravi in Italia, anche perché è estremamente eclettico (ho letto alcune le sue cose per Red Whale e il suo Dylan). Isole alla riscossa!
Ci vediamo a Lucca!

il matta ha detto...

Oh, bella!? E non sei riuscito a lasciare commenti? Strano...anche tu sei su blogspot e dovresti essere automaticamente riconosciuto come utente. Mi informerò sui disagi...
ciao!

Fabrizio ha detto...

E' così da quando sono passato alla versione beta! Riesco a postare solo su blog di questa versione. Insomma, una beta-fregatura...

fenicio ha detto...

kini è mike bongiorno mignola?

fenicio

Fabrizio ha detto...

Po Feniciu:
alloddu: http://it.wikipedia.org/wiki/Mike_Mignola
Du cannòssisi a Hellboy?