Pages

08 settembre 2006

Quel che ho fatto

Stacco per un secondo la spina per guardare a quello che ho fatto in questi ultimi 30 giorni e cerco di raccogliere le idee. Ho scritto due novelle per bambini, sceneggiato un fumetto di una tavola, abbozzato un articolo per un libro, aiutato ad allestire una piccola mostra sul fumetto, moderato un incontro tra autori, dichiarato in pubblico il mio amore per un poeta, salutato la mia ultima nonna, la mia nonna carissima, ricevuto amici amicissimi, accolto il mio ritrovato babbo, accudito due piccole pesti di gatti, abbracciato la mia dolce metà e poi due giorni e mezzo di ossigeno grazie ad amici speciali con i loro splendidi bimbi, una corsa a salutare il mio cuore lasciato in un paese ai piedi delle montagne, ad asciugare lacrime e trattenere le mie...
Che corsa. La vita è (una) marcia. Tremenda e bellissima.

9 commenti:

Bruno ha detto...

Un sentito ringraziamento per aver taciuto, come daccordo, sul nome del fumetto per il quale hai sceneggiato la tavola! ;-).

Per il resto, si corre, si corre come in una corsa ciclistica a tappe e, come in una corsa ciclistica, anche noi abbiamo bisogno dei nostri gregari che spesso si celano sotto le sembianze di gatti, cani, amici, mogli e quanti ci vogliono bene e pedalano con noi, loro malgrado.

Questo lavoro è spesso fatto di esasperanti tirate e, a volte, di preoccupanti pause nelle quali si rimpiangono le esasperanti tirate.
Che vuoi farci? Comunque vada, mai avere rimpianti; i rimpianti sono il veleno dell'ottimismo!

Fabrizio ha detto...

Nessun rimpianto, nessun rimorso
(Max Pezzali)

Gianni! L'ottimismo è il veleno del rimpianto
(Tonino Guerra)

Muto come un pesce, come d'accordo!
(me)

Meno pause for ever!
(striscione allo stadio)

Ora corro a portare i miei gregari dal veterinario :-)

Bruno ha detto...

Gianniiii... l'ottimismoooo, volaaaa!!!
:-))))))))))

fabiano ha detto...

Quando sei libero possiamo fare l'aperitivo in limba;-), scegli tu il giorno. Ciao

excompagnodiholidays ha detto...

tra le "poche" cose che hai fatto di sei dimenticato:
... aggiustato una tapparella.... cucinato spaghetti con la bottarga moolto buoni.... ottimo padrone di casa (un saluto a mammà e moglie)...

Sono contento di averti "tirato la volata" verso il traguardo del mondo della scrittura quando ancora eravamo gregari in una squadra con un logo arancio e verde scuro (x non fare nomi).

P.s. la prossima volta andiamo in moto!!

baci da tutta la famiglia...

miao!

smoky man ha detto...

Grande fab!!! Io sto delirando per il libro... e a fare l'elenco mi sa che ti batto ;)

aspetto il tuo articolo...

ah, un mio clone mi chiama... c'è un'emgenza nel settore Alpha578, urge il mio intervento....

teletrasporto!

sm

Fabrizio ha detto...

Per Fabiano: volentieri, appena mi rimetto in carreggiata con le consegne!

Pe Excompagno... (e scegliti un nome più corto!): baci ricambiati. Aspetto la moto!

Per il clone Smoky: dissociati finché sei in tempo!!!

Bruno ha detto...

Domanda: Se quello che avevo in macchina mentre andavo a Santulussurgiu, era il clone di Smoky, perchè non ha usato il teletrasporto invece di farci sorbire tutti quei chilometri all'andata e al ritorno?

Fabrizio ha detto...

Secondo me era lui, però gli era rimasta una sola tacchetta nel teletrasporto e fino a Is Mirrionis non ci arrivava e rischiavate di materializzarvi sulla 131 all'incrocio di Villa Greca.