Pages

30 dicembre 2005

Cose che saltano in fase di stampa

A proposito del post precedente e del rapporto tra arte e fumetto, qualche anno fa cominciai a pubblicare alcuni miei studi sui rapporti tra arte contemporanea e fumetto su Ultrazine, il sito del mio amico Smoky Man. Successivamente scoprii che un tizio che scriveva per il quotidiano "L'Eco di Bergamo" (tale Roncalli) aveva pensato bene di attingere, con un semplice copia e incolla, a uno di questi miei articoli per completare un suo pezzo sulla pagina della cultura del giornale bergamasco. Rintracciato l'articolista, gli feci notare come non fosse carino da parte sua utilizzare materiale intellettuale altrui senza nemmeno citare la fonte. E come fosse poco intelligente farlo senza nemmeno sforzarsi di cambiare un aggettivo...
La sua risposta per creatività imbroglionesca fu pari solo allo sforzo cerebrale posto nell'attività di copiatura: "Mi spiace, io avevo citato la fonte ma dev'essere saltata in fase di stampa..."
Morale:
1) non tutti i Roncalli sono santi (anche se parenti del Papa)
2) pubblicare il frutto del proprio lavoro su Internet non sempre è una genialata

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Anni fa mi capitò di essere invitato come ospite-relatore a una conferenza sul fumetto. Scoprii poi, con grande stupore, che il mio nome mancava nei depliant che annunciavano l'evento. La risposta dell'organizzatore fu: "Oops, sorry, avevo inserito il tuo nome, ma è saltato in fase di stampa." Eh, eh... tutto il mondo è paese, per usare una frase fatta...
M.M.

PS: proverbio cinese: chi sclivere su blog, poi non tlovale tempo pel sclivele sceneggiatule...

Fabrizio ha detto...

Oggi tlovato tempo e sclitto soggettone "Papelino e Papeloga stelle del lock" (lock come "Lock 'n' Loll")...
A plesto!